Home / Viaggi / Terra Santa

Terra Santa

“Sulle orme di Gesù l’esseno”

Alcune tappe del nostro viaggio…

  • Betania, dove fu batterzzato Gesù
  • Kursi, dove Cristo scacciò i demoni
  • Monte Tabor, dove avvenne la trafigurazione di Cristo
  • Acri, il porto dove arrivavano le navi delle crociate
  • Monte Carmelo, dove Gesù aveva studiato con gli Esseni
  • il Golgota dove si trova la Tomba del giardino
  • La fontana di Siloe
  • Betlemme
  • Masada
  • Qumran, dove sono stati ritrovati i rotoli del mar morto

Questo viaggio è stato fatto nel febbraio 2011 ed ecco il programma detagliato giorno per giorno:

  1. Accoglienza all’aeroporto e trasferimento all’Hotel Rumman a Madaba.
  2. Partenza al mattino per visitare la chiesa di San Giorgio e del suo famoso mosaico e poi il Monte Nebo dove Mosè avrebbe visto la Terra promessa… Discesa a 400 m sotto il livello del mare per pranzare sul bordo del Mar Morto dove si potrà fare il bagno (anche in piscina).
    Cena al ristorante Haret Jdoudna e notte all’Hotel Rumman a Mabada.
  3. Partenza per Betania dove Giovanni Battista avrebbe battezzato Gesu. Risalita lungo la valle del Giordano fino alla frontiera di Sheikh Hussein Bridge. Cambiamento di bus e di equipaggio e trasferimento al Kibbutz di Ein Gev, sulle rive del lago di Tiberiade. Cena e notte al Kibbutz.
  4. Un giorno interno attorno al lago di Tiberiade. Visita a Tabgha e Cafarnao. Pique-nique e visita a Korazim e a Kursi. Ritorno al Kibbutz di Ein Gev dove si farà cena e si dormirà.
  5. Al mattino visita del Monte Tabor, luogo della trasfigurazione del Cristo. Nel pomeriggio visita alla città di Nazaret ed alla chiesa dell’Annunciazione e giro in barca. Cena e notte al Kibbutz di Ein Gev.
  6. Partenza dal Kibbutz verso il mediterraneo. Visita alla città di San Giovanni d’Acri, una delle più antiche città marittime della regione. Pranzo a Akko o a Haifa. Nel pomeriggio visita di Haifa, e in particolare del monte Carmelo (la grotta “al Khader” e il monastero di Stella Maris dova si trova la grotta di Elijah (Elia). Cena e pernottamento all’hotel Colony a due passi dai giardini
    Ba’hais.
  7. Trasferimento verso Megiddo che si affaccia sulla valle di Jezreel e visita del luogo considerato come l’Armageddon dell’Antico Testamento. Visita di Muhraka dove Elia avrebbe combattuto i profeti di Baal. Partenza verso sud e visita di Cesarea Marittima prima di raggiungere Gerusalemme. Cena e notte a Gerusalemme est all’Hotel Knights Palace (http://www.knightspalace.com/)
  8. Visita in mattinata della “tomba del giardino” luogo identificato da alcuni come la tomba di Gesu. In seguito visita della spianata delle moschee dove si trova la moschea al-Aqsa, terzo luogo santo per l’Islam e il Duomo della Roccia, dove Mohammed avrebbe effettuato un viaggio notturno sul suo cavallo celeste. Nel pomeriggio visita sul monte degli Ulivi, della chiesa del Padre Nostro e degli ulivi millenari del giardino dei Getsemani. Visita individuale, per chi lo desidera, del Santo Sepolcro. Cena e notte in albergo.
  9. Continuazione della visita di Gerusalemme. Visita del muro del pianto così come della galleria per vedere le fondazioni del Tempio. Visita della città di Davide e della galleria di Ezechia che conduce alla fontana di Siloe. Nel pomeriggio visiteremo il museo d’Israele dove sono esposti i manoscritti del Mar Morto. Cena e notte in albergo.
  10. Partenza per Betlemme e visita alla chiesa della Natività e del “campo dei pastori”. Nel
    pomeriggio incontro con dei palestinesi in un campo di rifugiati per condividere e capire la situazione politica di questo popolo. Notte all’Hotel Shepherd (o Intercontinental), vicino al centro città.
  11. Partenza per Massada, luogo della resistenza ebrea alle armate romane. Pranzo ai riva al Mar Morto e nel pomeriggio visita a Qumran, là dove furono ritrovati i manoscritti esseni del Mar Morto. Cena e notte all’Hotel Intercontinental di Gerico.
  12. Visita di Gerico. Visita di Tell per vedere le fondamenta della città più vecchia del Mondo e della sorgente dell’Eliseo. Salita in teleferica sul Monte delle Tentazioni e visita al monastero greco che racchiude la caverna dove Gesu visse per 40 giorni. Cena e notte all’Hotel Intercontinental di Gerico.
  13. Partenza mattutina per attraversare la frontiera sul ponte di Allenby. Cambiamento di bus e seguito del viaggio fino a Wadi Moussa, villaggio all’entrata di Petra. Possibilità di visita, lungo la strada che costeggia il Mar Morto, del santuario di Loth, dove si rifugiò durante la distruzione di Sodoma e Gomorra. Cena e notte all’Hotel Petra Palace (http://www.petrapalace.com.jo/).
  14. Due giornate non saranno troppo per visitare il più bel posto della Giordania.
    Il sito è aperto dal mattino alla sera. Ci andremo all’alba (intorno alle 6.00?) per approfittare della bella luce del mattino, della temperatura piacevole, e della tranquillità. La visita, tenendo conto dell’estensione del luogo, è abbastanza faticosa. Bisogna prevedere da 5 a 6 ore di cammino al giorno per visitare le principali attrazioni dell’antica capitale nabatea.
    Siccome abbiamo due giorni a Petra visiteremo ogni giorno una delle maggiori attrazioni: il monastero e la Hight Place (piazza del sacrificio). Di ritorno in albergo relax a bordo piscina e cena.
  15. trasferimento per Madaba. Cena e notte all’Hotel Rumman.
Top